Tutti i servizi dell'ambulatorio infermieristico

  • valutazione dei livelli di dipendenza della persona a seconda di ogni necessità e bilancio delle risorse disponibili
  • assistenza portatore di catetere vescicale, sondino naso gastrico, P.E.G. e tracheostomia
  • misurazione parametri vitali: temperatura corporea, pressione arteriosa, frequenza cardiaca, saturazione e controllo glicemico
  • monitoraggio bilancio idrico, educazione compilazione diario diuresi
  • posizionamento/controllo catetere vescicale
  • sorveglianza e/o medicazione di cateteri venosi centrali e di altri accessi vascolari impiantati da un medico
  • prevenzione, trattamento e sorveglianza delle ulcere da decubito e vascolari
  • preparazione terapia farmacologica per via orale per più giorni
  • iniezioni intramuscolari, sottocutanee ed endovenose (in collaborazione con il medico di medicina generale)
  • somministrazione medicinali per via topica
  • somministrazione medicinali per via inalatoria (aerosolterapia)
  • applicazione fleboclisi
  • medicazioni semplici e complesse (comprende l’utilizzo di medicazioni avanzate)
  • vaccinazioni antinfluenzali prescritte dal medico di medicina generale
  • medicazioni e cura di drenaggi
  • prelievo venoso
  • raccolta sterile e non di escreti o secreti o liquidi biologici
  • instillazioni o irrigazioni di cavità, fistole, stomie
  • rimozione punti di sutura
  • consulto/collaborazione all’attività clinica con medico di medicina generale e/o medico specialista nel suo ambulatorio per definire i percorsi migliori per un’adeguata risposta sanitaria significativamente positiva
  • cura del naso e della bocca con igiene del cavo orale
  • bendaggi semplici e complessi
  • controllo e assistenza delle stomie
  • controllo e cure ordinarie della pelle attorno ai drenaggi con sostituzione delle sacche di raccolta
  • contatti e pratiche con uffici/Enti, istituzioni varie per favorire il mantenimento, l’inserimento o il reinserimento di una persona nel suo abituale ambiente di vita o in un nuovo ambiente, tenendo conto delle risorse disponibili
  • analisi dell’ambiente domestico e proposte di cambiamenti tesi a garantire comfort e sicurezza
  • educazione alla persona perché si faccia carico della propria salute. Relazione di aiuto terapeutico